Seleziona una pagina

Quest’inverno abbiamo scelto di visitare le scuole di Inglese di due delle città più accoglienti del Nord d’Inghilterra: LiverpoolManchester.

Il periodo che abbiamo scelto non è certamente dei migliori, soprattutto per un viaggio a Nord… ma noi siamo ostinati, sempre controcorrente e abbiamo fede!
Freddo e periodo a parte, la scelta di viaggiare in UK a Febbraio è legata anche ad un nostro personale desiderio, volevamo capire e vivere direttamente il vibe dell’isola qualche giorno prima della famigerata Brexit. Spoiler: per ora sembra ancora essere una cosa così assurda da risultare incomprensibile al 99% delle persone con le quali se ne parla.

Manchester e Liverpool sono due città accoglienti e moderne, Liverpool decisamente colorata, giovane, accogliente, Manchester più austera e industriale, ma nondimeno brulicante di studenti, soprattutto la sera tardi, nel centro città.

Senza ombra di dubbio ci sono sembrate entrambe a misura d’uomo e soprattutto di studente per diversi motivi: è facile spostarsi con i mezzi, a piedi, in bici nei mesi più miti o in Uber con poche sterline, ci si sente sicuri a tutte le ore e non sono assolutamente delle metropoli dominate dal caos, diciamo piuttosto due cittadine con la giusta dimensione per non annoiarsi mai e allo stesso tempo per non sentirsi alienati tra milioni di persone. Oltre a ciò, sia Liverpool che Manchester hanno un aeroporto servito da voli internazionali, molti dei quali low cost.

Le due belle città si trovano a meno di un’ora di treno (e circa 4 sterline) l’una dall’altra, sarà molto comodo per gli studenti che studiano in una, andare a visitare anche l’altra. Per gli amanti della natura e per chi vuole avventurarsi alla scoperta dei paesini tipicamente “British” dove il tempo sembra essersi fermato ai racconti di Charles Dickens, c’è veramente l’imbarazzo della scelta! Il tutto a poche ore di treno e poche sterline, sia da Manchester che da Liverpool: Lo Snowdonia National Park, Chester, Betws-y-Coed a sud o il Peak District National Park ed il pittoresco villaggio di Castleton verso nord… google it! C’è veramente l’imbarazzo della scelta.

Quando si parla di Liverpool è inevitabile non ricordarne gli iconici baronetti, ormai simbolo della città, i Beatles! Tutt’ora è possibile ascoltarne le canzoni, magistralmente riproposte dalle migliori cover band del Regno Unito nello storico locale in cui i Beatles hanno esordito, il Cavern Club. Per chi vuole una foto ricordo con i mitici Baronetti invece, basta fare quattro passi nel fantastico Waterfront per imbattersi nel “The Beatles Monument”, 4 statue in bronzo dove i fan da tutto il mondo amano farsi una selfie con i propri idoli.. La somiglianza è incredibile! Altezza a parte.. lo scultore infatti ne ha riprodotto forse più la statura “musicale” che quella reale, visto che le statue sono alte almeno 2m..

Un’altra piacevolissima sorpresa che in qualche modo ci ha scaldato il cuore durante il nostro freddo viaggio è stato invece il calore e l’ospitalità della gente: non è raro sentirsi chiamare “My Love” dalla signora al supermercato o che qualcuno ti dica “Hey Mate!” per attirare la tua attenzione, oppure è normalissimo che in un pub strapieno di gente, quando cerchi da sedere per mangiare qualcosa, dei locali ti facciano segno di sederti a fianco a loro con un sorriso e che da li in poi ti ritrovi a fare quattro chiacchiere assieme a condividere un’ottima IPA ed un croccante Fish and Chips.

Non possiamo che incoraggiarvi a sperimentare l’offerta di Corsi di Inglese a Liverpool e a Manchester – la scelta più difficile sarà decidere fra l’una e l’altra!

_Marco e Giuliano

Share now!

Thank you for sharing full-immersion.com with your friends!